I QUARZI DI SELVINO
 
 

Itinerario

Oggi, dopo aver effettuato un po’ di ricerche in internet e approfittando della bella giornata di sole dopo settimane di pioggia, abbiamo deciso di provare a cercare i famosi “quarzi diamante” di Selvino, un paese situato in Val Seriana, in provincia di Bergamo, in una zona molto bella incorniciata dalle Alpi Orobie e tappezzata di boschi.


I “quarzi diamante” di Selvino si trovano sciolti nel terreno a causa della disgregazione della matrice rocciosa, la dolomia, sulla quale si sono formati. La roccia madre nel tempo viene erosa e i cristalli di quarzo, molto resistenti invece agli agenti erosivi, rimangono intatti e dispersi nel terreno. La ricerca quindi dovrebbe essere piuttosto facile.









Lasciamo  l’auto nel piccolo parcheggio del Santuario della Madonna della Neve, zaini in spalla, equipaggiati di paletta da giardinaggio e martello, percorriamo a piedi un paio di tornanti e prendiamo il sentiero “Via Mercatorum, Calvarola, Aviatico”, indicato da una palina con freccia bianca e rossa.


Iniziamo a camminare lungo il sentiero che si snoda interamente nel bosco. Ai lati del sentiero si vedono spesso delle buche e i segni dei cercatori che ci hanno preceduto. In molti punti abbiamo dovuto constatare quanto certe persone siano incivili e abbiano sventrato intere parti del sentiero.


È chiaro ora perché il Comune di Selvino abbia deciso di emettere un’ordinanza relativa alla ricerca e raccolta di minerali da collezione: “per ogni ricercatore è ammessa solo l’asportazione di n.2 esemplari per ogni tipo di minerale e non più di n.10 esemplari pro capite in complesso.”

L’ordinanza prevede multe salate per chi viola queste disposizioni percui conviene prestare attenzione.


Concentriamo le nostre ricerche nel sottobosco, cercando vicino alle rocce, alle radici degli alberi, accanto alle tane delle talpe che con l’escavazione delle gallerie portano in superficie i cristalli di quarzo.


Camminiamo, cerchiamo nel terreno aiutandoci con la paletta per 4 ore buone e alla fine riusciamo a recuperare: 4 cristalli di quarzo latteo (un po’ bruttini), 21 cristalli di quarzo diamante e un quarzetto di 1 cm su matrice.


I 21 cristalli di quarzo diamante sono molto belli anche se non sono molto grandi: come dimensioni variano da 4 mm fino a poco più di 1 cm, sono ben formati, con abito prismatico bideterminato. Alcuni sono privi di inclusioni e trasparentissimi, tanto da somigliare a piccoli diamantini per il modo in cui riflettono la luce, altri cristalli invece hanno piccole inclusioni nere di bitume e delle minuscole sacche contenenti bolle d’aria e di acqua.


È stata un’escursione interessante soprattutto verso la fine perché il sole ha iniziato ad asciugare il terriccio e i cristalli di quarzo si distinguevano senza fatica nel terreno per i loro riflessi e la brillantezza.


Una bella esperienza davvero, da ripetere cercando anche in altre zone di ricerca all’interno del paese, con la speranza di trovare magari qualche cristallo di maggiori dimensioni.


Se volete saperne di più, ecco un link che può essere utile: http://www.comunediselvino.it/it/Principale/Il_turista/Cultura/Quarzi_di_Selvino/Quarzi_di_Selvino.aspx



 

Selvino (BG)

(giugno 2013)